La Vavassori Academy guarda alla Lituania

La Vavassori Academy guarda alla Lituania

Justina Dambrauskaite, dalla Lituania, si allena alla Vavassori da 3 anni

La Vavassori Academy guarda alla Lituania, Paese dal quale sono arrivati nuovi allievi e ne sono attesi altri grazie ad una partnership sempre più importante

La Vavassori Academy guarda alla Lituania con crescente interesse.

Forti di una partnership che si sta via via intensificando, sono arrivati in Accademia Pijus e Gabriele due bimbi classe 2006, già ben avviati con i programmi agonistici del Centro Tennis di Palazzolo sull’Oglio.

Pijus Rajlevicius ha, nel frattempo, già vinto un torneo riservato agli Under 10 in quel di Lecco, mentre Gabriele sta facendo esperienza sotto la guida di Mauro Pezzi e degli altri tecnici presenti in Academy.

Anche Justina Dambrauskaite (v. video cliccando qui), a Palazzolo da ormai 3 anni, è originaria della Lituania e, grazie al nostro accordo di collaborazione con Van Der Meer Tennis Academy, vorrebbe raggiungere gli Stati Uniti per completare il percorso di studi al college e proseguire nel cammino tennistico intrapreso con la Vavassori.

L’Academy guidata da Renato Vavassori è un fiore all’occhiello riconosciuto a livello internazionale tanto che, non solo siamo in attesa di altri due allievi Lituani che inizieranno quanto prima l’attività agonistica presso la sede di Palazzolo, ma nel frattempo sono arrivate due nuove allieve, sempre dall’estero: Bianca Covrig dalla Romania e Lara Schmid dall’Oman .

Continua così il processo di ammodernamento all’interno della Vavassori Tennis Academy che, fermo restando il forte radicamento territoriale, punta con interesse anche ai giovani talenti esteri da avviare al professionismo.

La Vavassori Academy guarda alla Lituania e attende, dunque, l’arrivo dei nuovi allievi in un’ottica di internazionalizzazione che coinvolgerà anche il corpo insegnanti.

Un pensiero su “La Vavassori Academy guarda alla Lituania

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *